close

  • Essere fedele alla mia Patria, la Repubblica di Polonia
  • ATTUALITÀ

  • 16 ottobre 2014

    La messa sulla tomba del papa polacco, l’apertura della mostra nel Museo „Checco Costa” a Imola e la presentazione dell’attività del nuovo Museo Casa Natale di Giovanni Paolo II a Wadowice, sono tra gli eventi della commemorazione dell’anniversario. L’Ambasciatore di Polonia presso la Santa Sede ha partecipato alle celebrazioni dell’anniversario.

    La commemorazione del trentaseiesimo anniversario dell’elezione di Karol Wojtyła al soglio pietrino, era cominciata con la Santa Messa nella Cappella di San Sebastiano nella Basilica Vaticana, dove si trova la salma di San Giovanni Paolo II. Ha preseduto l’eucaristia l’Arcivescovo Mieczysław Mokrzycki, che per tanti anni è stato il segretario del papa polacco. Nell’omelia è stato ricordato il ruolo significativo del pontificato di Giovanni Paolo II, sia per i credenti che per la Chiesa.

                    Di sera ha avuto luogo la Santa Messa per la comunità polacca nella Chiesa di San Stanislao, dopo la quale è stata organizzata la conferenza intitolata: “Perché Giovanni Paolo II è santo?”, e la presentazione del Museo Casa Natale di Giovanni Paolo II a Wadowice, aperto recentemente. Il direttore del Museo, p. Dariusz Raś, ha raccontato della formazione del Museo, delle esposizioni e del grande interesse che suscitano le mostre.

                    L’Ambasciatore Piotr Nowina-Konopka ha partecipato anche all’apertura della mostra “I presepi di Piazza San Pietro e le reliquie del Santo”, organizzata nelle sale espositive dell’autodromo a Imola, per rendere omaggio al papa polacco. Sono stati presentati i modelli dei presepi di Piazza San Pietro, dai Musei Vaticani e i presepi tradizionali polacchi. Inoltre sono state mostrate esposte le reliquie di San Giovanni Paolo II.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

    rocznica 1
    rocznica 2
    rocznica 3
    rocznica 4

    Print Print Share: